Ora basta! Basta TOPPE

http://www.baseball.it/leggi_articolo.asp?id=24212

 

Leggo con interesse il commento di Mino Prati. 

Ritengo Prati conoscitore della storia del baseball, passionario e preparato, ma questa volta mi permetto di dissentire con la sua analisi ed ancora di più con la sua medicina. 

Quele è l ‘obiettivo? E quale e la forza economica dell’intero movimento per sostenere un progetto intermedio che dovrebbe dare lustro immediato ma non futuro se non incerto? 

Sul dove dobbiamo arrivare concordo, ma su come dissento.

Chi oggi ha gia deciso quale sará il futuro della testa sportiva della FIBS 2017 non ha ancora capito che toccherá a CHI dovrá essere indicato dalla Assemblea Elettiva oppure come Napoleone qualcuno si è giá incoronato Re dell’Italia del Baseball e Softball del futuro?

Perchè in una situazione di stallo avendo il Presidente Fraccari deciso di lasciare si continua a gestire il futuro come fosse il suo? 

La FIBS di oggi sta comportandosi come si è sempre comportata, POSSO, COMANDO e VOGLIO vado avanti e chi se ne sbatte. Qualcun altro il 1 gennaio 2017 srará il successore e non capisco perche Massimo Fochi (vpresidente FIBS) ed Andrea Marcon (candidato) permettano che queste cose succedano (sul WCLassic marzo 2017 ne parlerò a parte). Proprio ieri parlando con dirigenti di altre Federazioni (più importanti)  mi hanno suggerito di diffidare come LaCremona la FIBS attuale di non attuare progetti che andranno a interferire nel prossimo quadriennio. Non è questo che LaCremona vuole, ognuno si prenda e si prenderá le proprie responsabilità, non occorre oggi disotterrare l’ascia di guerra, non ce lo possiamo permettere.

Non so dove Mino Prati abbia raccolto le sue interpretazioni, forse qualche cosa si muove nel sottobosco, di certo “il Riccardo Fraccari voleva”, ma “le societá non hanno voluto” sa di “propaganda”. Io ero la, gli estranei come la stampa non è mai stata fatta partecipe e non per mia scelta…..anzi, io ci avevo anche provato

Ed ancora: stiamo a pensare a chi sará il più forte economicamente per aggiungere una altra TOPPA sulla propria casacca o lavorare su un progetto di crescita sportiva finanziariamente supportata dalla intera massa?

IO ho un pensiero, ho anche la mia medicina, ma rimane la mia e senza che questa sia confrontata con la pluralitá non sono in grado di scommettere ne sul rosso ne sul nero, pertanto lasciamo la palla a chi la dovrá gestire e se serviranno consulenti, lasciamo che se li scelga chi verra.

Chi oggi vuole accellerare gli eventi con un pensiero condiviso con i pochi sta ancora continuando su un percorso antico, “ARMIAMOCI E PARTITE” il sedere è il Vostro…………. e qualche c…..ne salterá sempre fuori.

LA IBL E MORTA…. NESSUNA TOPPA. LA Nazionale Italiana messa in campo per l’Europeo da Mazzieri (che nn ha nessuna responsabilitá) fa sportivamente schifo, augurandogli io ciò nonostante di raggiungere il massimo obiettivo. 

E raro che mi alteri, ma questa volta lo sono:

DOmani tutti (e per TUTTI intedo TUTTI quelli che vorranno entrare) in una stanza e non si uscirá sino a che dopo una corretta analisi non sará condiviso un progetto, basta, usciamo questa volta da uno steoreotipo assodato e perverso:  qualcuno decide e la massa esegua.

E’ tempo di accantonare i calcoli elettorali per conquistare il potere del nulla. Dedichiamoci, se capaci, ai contenuti della riforma della FIBS. Noi esistiamo e lavoriamo per solo questo.

 

 

 

Alberto Antolini per 1/7 di IBL 2016 insieme ad Alberto Antolini 4.0 miniLaCremona


RIFLESSIONE PLURALISTICA


 

Annunci