Il bicchiere mezzo pieno

Ieri sera leggendo un commento di un  lettore sul blog MyBaseball di Introppi/Condó che parlava di una richiesta di invio CV ho provato a ricordare il mio, ma stranamente non sono riuscito a ricordare nulla: il vuoto; eppure qualche cosa in questi lunghi anni mi é capitata; ció nonostante il vuoto: nulla che mi abbia formato. Il ricordo é invece perfetto per tutte le “sconfitte” quelle che mi hanno aiutato nel corso degli anni prima a capire e correggere poi.

Ricordo perfettamente la sconfitta nella finale contro il Nettuno nel 1998, avevamo nel corso della stagione spinto troppo, atleticamente non avevamo più nulla da dare l’infermeria era piena: Duimovich, Bianchi etc. etc. ed ingenuamente una medicina antiinfluenzale durante una gara con il Modena in RS aveva squalificato nella finale il lanciatore straniero Matt Apana per “pseudoefedrina”

Dopo la finale scudetto al cardiopalma vinta nel 1999 l’anno succesdivo per la Coppa Campioni 2000 usammo il futuro MLB Simontacchi contro gli avversari Olandesi nella prima fase, vincendo con una grande prestazione sul monte; perdemmo pesantemente purtroppo la finale di SanMarino; avevamo risparmiato il lanciatore ex MLB August per la gara finale ma la pressione psicologica per una Coppa che si voleva portare a Rimini dopo tanti anni fece si che già al 1o inning non ci fosse piu gara.

L’anno successivo il 2001 ancora da Campioni di Italia la semifinale “maledetta” di Rotterdam, perdemmo contro SanMarino (facendo molto da soli dopo essere stati in vantaggio sino a tre out dalla fine) ed i lanciatori migliori che avevamo  tenuto integri per la finale (Marchesano, Lisio) tornarono in Italia senza essere impiegati.

Lo stesso anno 2001 finale titolo Italiano, avanti 2-0 nella serie, gara 3 a Nettuno, si spense l’impianto di illuminazione a metà gara con il Rimini in vantaggio, alla riaccensione un episodio su Liverziani cambiò l’inerzia della partita. Non vincemmo mai più  ed il Nettuno meritatamente divenne Campione d’Italia 2001.

2003 Il Rimini si ritrovava a giocare la finale di Coppa Campioni sul diamante di casa; gli avversati ancora una volta gli olandesi, nelle loro file giocava l’ex di turno Seth LaFera. Proprio un bunt di LaFera con 1 out e uomo in prima sul lanciatore Martin Sancez costrinse clamorosamente il lanciatore all’errore e la Coppa ritorno in Olanda da dove era arrivata.

2005 finale scudetto titolo Italiano SanMarino @ Bologna, avanti 3-2 nella serie non servi il vantaggio, perdemmo gara 6 ed in gara 7 non sfruttammo un doppio di Toro Finetti contro il grande Matos al 1o inning da li in poi non ci fu piu storia, la Fortitudo di Mauro Mazzotti rovesciò la serie conquistando il titolo.

E così ho capito che nello sport come altrettanto nella vita i CV servono solamente per la “hall of fame” é dalle sconfitte che si riparte; è dalle sconfitte che si impara a non ripetere gli errori nel futuro …… sono le sconfitte che fortificano le personalità e danno la forza e coraggio per riprovarci. Io sono fortunato: HO PERSO TANTO.

 

A.Antolini 4.0 mini

 

IL SONDAGGIO REFERENDARIO A QUESTO LINK 

 

https://form.jotformeu.com/160657547366365

 

Annunci