Contando da 1 a 100 mi fermo al 2

Da http://www.fibs.it

http://www.fibs.it/it-it/LItalia-resta-critica-verso-il-governo-del-baseball-e-softball-europei.aspx?IdSection=677

E molto difficile questa volta non intervenire; ho provato prima a leggere e rileggere piú volte poi a contare sino a 100, ma al 2 non ce la ho fatta, la sindrome da tastiera e stata piú forte di me.

 

Verissimo che il baseball ed il softball europeo hanno grossi problemi di identita, come é altrettanto vero che se Atene piange Sparta non ride. (*)

CEBIn base ai dati inseriti sull’YearBook CEB 2015 e pubblicati su questo blog i numeri in Europa che su circa 100.000 addetti il 55% é indicato in 3 Paesi il 25% in Germania il 22% in Italia il 9% in Olanda (4% Austria 4% Repubblica Ceca si susseguono).

L’Italia (FIBS) fuori per capriccio (perché cosi solo puó essere contando 1/4 in Europa) dal Baseball e dal Softball europeo, non essendoci nessun Italiano nella governance Europea si esprime con:

…..”Al momento siamo in presenza di 2 organizzazioni che mostrano evidenti difficoltà” spiega Massimo Fochi “Che hanno urgente bisogno di un modello diverso di sviluppo. Non vedo un progetto: qui si va avanti solo perseguendo obbiettivi personali, per preservare le posizioni “…..

E delle difficoltà Italiane invece diciamo noi “ne vogliamo parlare?” perché il volersi occupare dei problemi Europei senza averne ancora indicato e neppure risolto i problemi Italiani non é indice ne di saggezza e neppure di lungimiranza.

Ed ancora:

…..Dobbiamo rettificare quanto pubblicato sabato sulla base delle note ufficiali della Confederazione. L’Italia, così come la maggioranza dei paesi, ha ritenuto di non approvare Il bilancio di previsione CEB per il 2016. Siega Fochi: “E’ stato presentato al Congresso con una perdita, proprio nell’anno in cui si gioca l’Europeo assoluto, che di norma è la maggiore fonte di entrate dell’organizzazione il Congresso ha chiesto che sia riformulato prevedendo almeno un pareggio, eliminando quei costi che erano imputati a progetti non ben identificati e poco incisivi”. Un’altra delle richieste che la maggioranza delle Federazioni ha fatto è quella di una ristrutturazione dei tornei giovanili per nazioni: “Al momento si giocano tornei molto onerosi e che portano le nazionali più importanti a giocare una o al massimo 2 gare di livello. Non va bene, vanno ristrutturati. Questo anche perchè i tornei contano nel ranking mondiale e quindi possono permettere di accedere a competizioni che danno visibilità, che non costano e che generano risorse con la sola partecipazione”……

E quale sarebbe la ragione Italiana  per non aver approvato il  Bilancio Europeo in perdita quando esattamente ieri l’altro sono state le stesse persone ad aver approvato quello FIBS 2014 in perdita esattamente come l’Europeo?. 

E perche in Europa si chiede la ristrutturazione di tornei che risultano molto onerosi, e nel nostro paese non si conosce ufficialmente ancora iln budget preventivo per l’anno 2016?

(*) Sparta, Atene e la Persia, Maratona e Termopili, Leonida, Temistocle e Serse: la Storia a volte insegna.

 

Alberto Antolini

LaCremona 4.0 mini

Annunci