Il venditore di aspirapolvere

(seguito #3 di Why is a raven like a writing desk?)


Ecco il 3o cappello quello GRIGIO. Il suo contenuto corrisponde al ricavato da operazioni di Marketing: le famigerate “sponsorizzazioni”.

ImmaginateVi voi venditore “porta a porta” (personal selling) vendete aspirapolvere e soli insieme al Vostro biglietto da visita dovete convincere il possibile futuro acquirente. 

Il prodotto a Vostra disposizione e unico in offerta è un aspirapolvere cinese, costa poco è vero, ma rispetto al suo concorrente il “blasonato” DYSON (*) non ha nulla a che vedere. Il prodotto da Voi presentato é debole, non rispetta canoni di ricerca e sviluppo, nessuna ingegnerizzazione, nessuna programmazione, nessuna visibilitá, non è neppure un prodotto che fa tendenza, l’unica arma che vi rimane a disposizione è la Vostra simpatia o la amicizia sul cliente; il risultato finale giá scontato: un disastro.

Sará inutile pertanto millantare per il futuro capacitá strategiche di marketing e sviluppo diverse da oggi, il prodotto con i canoni di mercato é invendibile, il primo passo sará quello di cambiare non i venditori (vedi la gara di canoa) ma la qualità degli aspirapolvere ed é proprio su questo specifico progetto che sará importante un management attento e capace e non come al solito approssimativamente approssimativo.

(*) Sir James Dyson – 2 maggio 1947

zorro

—————————————————————————–

cooming soon  Appuntamento al CORAGGIO DELLE IDEE  10_inn.jpg

 

 

unnamed-file.jpg

Annunci