Cara Befana….. carbone e scoiattoli

 VAI AI LINK IN SUPPLEMENTO h23:00 del 04/01/2016

scoiattoli.jpg

Gian Paolo Montali, (Scoiattoli e Tacchini) uno degli allenatori di pallavolo più titolati di sempre, oggi Coach in azienda, racconta come vincere nel lavoro e nello sport. ecco alcuni punti del suo metodo:

– vince la squadra e non il gruppo
– i “giocatori” diventano allenatori di se stessi
– il manager deve essere un ladro di idee
– il Capo che non gioca: la fortuna più grande
– nessuna paura dei cambiamenti

Come vincere in azienda con il gioco di squadra.

È possibile insegnare a un tacchino a salire sulla cima di un albero, ma per questo lavoro io preferirei assumere uno scoiattolo.”

Con questa frase, Gian Paolo Montali ha spesso cercato di convincere il presidente della sua squadra a sforare il budget per acquistare un ultimo giocatore indispensabile.

A volte ci è riuscito, ma si è reso conto che non esistono squadre di soli scoiattoli, e che vincere con i tacchini da molta più soddisf azione.

In ogni azienda un manager deve misurarsi con risorse finite, e i tacchini sono statisticamente più numerosi degli scoiattoli.

jIl segreto del successo sta dunque nel costruire una squadra in cui i “tacchini” possano essere motivati, allenati, sostenuti, per andare oltre i propri limiti e raggiungere risultati che nemmeno loro pensavano di ottenere.

Ogni Capo deve quotidianamente confrontarsi con i pregi e i difetti delle risorse umane di cui dispone, spesso accorgendosi che, purtroppo, attorno a lui i mediocri sono molto più numerosi dei fuoriclasse. Ma se uno scoiattolo, agile e scattante, è per natura portato a raggiungere le cime degli alberi e da lì guardare tutti dall’alto, un tacchino, goffo e impacciato tanto da apparire ridicolo, forse non sarà mai in grado di seguirlo fin lassù.

Cara Befana, scrivo per esprimere un paio di desideri, utilizzo il Web perché anche tu ormai ti sei adeguata ai tempi e sei diventata una Befana 4.0. Tutti hanno già affidato la loro lista dei desideri a Babbo Natale, è dovuto anche passare dalla FIBS il bilancio preventivo 2016 lo devono preparare e per quello definitivo 2015 manca poco serviva quindi un po’ di aiuto, il suo riposo sino al prossimo Natale è più che meritato. Ora tocca a te. Potresti lasciare nella calza del management federale carbone e un supplemento di orgoglio, mentre nelle calze del movimento potresti fargli trovare la forza nel tentare di reagire. Nella calza di chi sta tentando di riscrivere un futuro FIBS prossimo invece fagli trovare la capacità, la illuminazione e la tenacia per riuscire ad individuare la differenza tra scoiattoli e tacchini.

Grazie sempre tua LaCremona 4.0 mini

Annunci

2 Replies to “Cara Befana….. carbone e scoiattoli”

I commenti sono chiusi.